eMailStampi questa pagina


English
Deutsch
Español
Français
Italiano

SEIBERT
Gerätebau GmbH
Mühlstrasse 19
D-76889 Barbelroth
(vicino a Bad Bergzabern)
Tel:

Fax:
+49 6343 / 21 39 o
+49 6343 / 61 45 4
+49 6343 / 50 94

© 2010 by NTS

Powerd by
XSI - Site Development Server

Materiali e attrezzi per la legatura a confronto  

Estratto dal giornale tedesco di viticoltura „Deutsche Weinbauzeitung“

Autore: Oswald Walg, SLVA
Bad Kreuznach-Simmern

 

 

 


Diversi materiali e strumenti per legatura a confronto (foto: Walg)

Finora la legatura deve essere effettuata manualmente. Per questo è interessante per il viticoltore conoscere i materiali e gli attrezzi con cui realizzare le legature nel minor tempo possibile e ai costi più contenuti. Il seguente articolo propone relativi studi sul tempo di lavoro nonchè confronti dei costi.

I diversi materiali per legatura si differenziano nel materiale, per esempio materiale sintetico, metallo o prodotti naturali (salice, canapa) e nella loro durata (utilizzabili uno o più anni). Fra i materiali per legatura che vengono utilizzati una sola volta vanno annoverati il salice, il filo di ferro per legatura (filo per legatura di viti) e il filo con rivestimento di plastica. Il filo di ferro per legatura è il materiale più utilizzati. È poco costoso, facile e veloce da maneggiare e può essere facilmente tagliato ed eliminato al momento della potatura. Il salice ha una certa importanza a livello regionale. Spesso i viticoltori stessi posseggono salici che essi tagliano. Spesso questo compito viene affidato al "nonno", per cui non sorgono costi di utilizzo. Il vantaggio del salice è che si decompone nel terreno.

Strumenti per legatura:
contenuto dispendio di energie

Gli strumenti per legatura operano con materiali per legatura utilizzabili una sola volta per legature dei tralci ed in parte anche per quelle del fusto. Nella pratica della viticoltura vengono impiegati attrezzi per torsione, l`attrezzo Ligapal, le pinze per legatura, l'attrezzo Beli nonchè l' attrezzo Max Tapener. Con gli attrezzi per legatura è possibile eseguire le legature in modo molto rapido e senza fatica. Il materiale per legatura è generalmente poco costoso, ma prima dell' acquisto di un attrezzo conviene comunque mettere a confronto le spese per ogni legatura.

Confronto tra tempo di lavoro e costi

Le tabelle 1 - 3 propongono un confronto tra tempi di lavoro e spese per legature attorno ai tralci o al fusto (tab. 3) effettuati con diversi materiali ed attrezzi per legatura. Le tabelle 1 e 2 mostrano che l`attrezzo per legatura Beli è il migliore per quanto concerne il prezzo e il rendimento operativo. Le spese d' acquisto dei singoli attrezzi non sono tenute in considerazione nei calcoli. Le differenze di prezzo tra gli attrezzi per legatura e il materiale per legatura risultano dalle diverse fonti d' acquisto e dal quantitativo acquistato. La tradizionale pinza per legature permette di lavorare alla stessa velocità dell' attrezzo per legatura Beli, ma a causa delle elevate spese di materiale: quasi 0,5 Cent per legatura, questo attrezzo non da buoni risultati a livello di economicità.



Conclusioni: dal confronto dei diversi materiali e attrezzi per la legatura di tralci risulta che l`attrezzo per legatura Beli è rapido e poco costoso. Per la legatura dei fusti è l`attrezzo Max-Tapener a garantire il miglior rapporto prezzo-rendimento